Position Paper: "Nutraceutici e Colesterolemia"

In Comunicazione by Utente

Le malattie cardiovascolari rappresentano ad oggi una tra le principali cause di morte nei paesi con stile di vita occidentale ed è stato ampiamente dimostrato come la presenza di elevati livelli sanguigni di colesterolo contribuisca in modo determinante allo sviluppo e alla progressione di queste patologie.

In particolare, la riduzione del colesterolo LDL (C-LDL) è indicata, dalle linee guida, come uno degli interventi più importanti al fine di diminuire il rischio di eventi cardiovascolari. I composti ad azione nutraceutica con attività ipocolesterolemizzante dimostrata o anche solamente ipotizzata presenti sul mercato sono numericamente in continuo aumento.

In questo ambito, ha suscitato un notevole interesse scientifico lo studio della complessa organizzazione dell’ecosistema intestinale e del legame tra l’equilibrio del microbiota intestinale e varie patologie sistemiche. Diversi studi, in particolare, hanno indagato la possibilità di modulare, per mezzo di probiotici, la microflora intestinale quale target per il controllo delle malattie cardiovascolari, con evidenze specifiche per alcuni ceppi di probiotici circa i benefici sulla colesterolemia totale e sul C-LDL.

Scopo del Position Paper, è quindi quello di fornire, a Medici e Farmacisti, una panoramica sui prodotti nutraceutici che vantano effetti documentati di riduzione dei livelli circolanti di colesterolo e spunti utili per migliorare, anche mediante questi prodotti, la gestione dell’ipercolesterolemia stessa, secondo un approccio interprofessionale di condivisione e collaborazione.

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a scaricare il Position Paper completo.


Scarica qui il Position Paper!